skip to Main Content

Dipingere casa: 7 errori da evitare

Quando arriva il momento di dipingere casa, l’insidia è dietro l’angolo.

È arrivato il momento di dipingere casa e le idee si affollano. Alcune, a primo impatto, possono sembrare perfette. Ci sono almeno 7 errori che, se non attentamente considerati, possono rischiare di alterare completamente l’aspetto degli ambienti.

Il primo è quello di verniciare subito, senza curarsi dello status della parete. Se necessario, infatti, le mura devono essere stuccate, livellate ed eventualmente deumidificate, onde evitare di dover tornare subito a dipingerle.

Il secondo errore è quello di non tenere in considerazione i punti luce naturali e artificiali. Scegliere colori troppo chiari o troppo scuri senza prendere in considerazione finestre o lampadari può generare ambienti troppo o troppo poco luminosi. Si tratterebbe di ambienti fastidiosi sia per la vista che per lo scarso senso di accoglienza.

Altro errore, il terzo, piuttosto comune, è quello di esagerare con i colori. La voglia di osare può portare a usare colori troppo accesi in ambienti come le camere da letto, che richiedono invece toni riposanti, o poco stimolanti in ambienti come il soggiorno e la cucina, che dovrebbero essere invece più energizzanti.

In generale questo porta al quarto errore, che è quello di scegliere colori che stancano: dipingere le pareti di fucsia può sembrare una bella idea all’inizio, ma a lungo andare potrebbe creare un senso di sfinimento. Meglio trovare un compromesso, magari mixando con colori più tenui.

Il quinto errore sta nell’eccedere con opacità o lucidità: finiture troppo opache o troppo lucide possono gettare alle ortiche abbinamenti di colori fatti con cognizione di causa.

E, a proposito di finiture, occhio anche al sesto errore: stendere strati e strati di effetto terra, glitter e similari darà solo pesantezza alla parete, non solo visivamente ma fisicamente, rischiando che la vernice si sgretoli.

Infine, settimo e ultimo errore: mai trascurare il colore dei pavimenti. Un contrasto eccessivo, infatti, dà vita a un effetto confusionario che va evitato in qualsiasi ambiente della casa.

Back To Top